10.02.17

Liszt e l'Italia - Ensemble "I Bricconcello"


Ven 10.02.17
Ore: 20.45


\\ Concerto



Venerdi  10 febbraio 2017, ore 20,45                                 

Liszt e l'Italia

ENSEMBLE "I BRICCONCELLO"

Patrizia Cigna, soprano; Leonardo De Lisi, tenore

Zoltán Bánfalvi, violino; Pierluigi Ruggiero, violoncello; Csaba Király, pianoforte

LISZT: Liebesträum n.3, Studio da concerto n.3 per pf.;  2 Sonetti per tenore e pf.:  “Pace non trovo trovo”,  “I’vidi in terra” - MARTUCCI: Romanza, per violoncello e pf.; ”La Canzone dei ricordi” per soprano e pf.,op.68  - LISZT: Première Valse Oubliée, Elégie n. 1 e n. 2 per violino e pf. - A. PIATTI: Notturno op.20, per violoncello e pf.; “La sera”, “Tell me, Maiden” per tenore, violoncello e pf. - G. SGAMBATI: “La Gondoliera” op.29, per violino e pf.; “La separazione” e ”Fior di siepe” per soprano e pf. - LISZT: “Vallée d’Obermann” per violino, violoncello e pianoforte - G. DI GIUSEPPE : “Réminescenses-Canzone senza fine[1^esecuzione]

 

Un rapporto intenso e fondamentale quello di Ferenc  Liszt con l’Italia: nella parte avanzata della sua vita, durante il lungo soggiorno romano, ha lasciato un’eredità musicale come  insegnante di alcuni  compositori, fra i  quali Giuseppe Martucci e Giovanni Sgambati. Il programma, infatti, comprende oltre a composizioni di Liszt legate alla sua conoscenza della poesia e dell’arte italiane,  anche alcune di  Martucci e Sgambati. Alfredo Piatti fu uno dei più grandi virtuosi del violoncello nell’800 e, in programmi da concerto in tutta Europa, fu partner dello stesso Liszt.  Il programma si chiude con un brano del compositore d’oggi Giuliano Di Giuseppe, dedicato a questo progetto artistico che unisce le forze di esecutori italiani, tra cui il soprano Patrizia Cigna, ed ungheresi . L’ Ensemble “I Bricconcello”, nonostante la recente formazione, si è esibito con successo in Italia e all’estero.



\\ Organizzato da: Amici della Musica Sondalo




Spettacoli precedenti